Colonscopia

Ho 47 anni e per la comparsa di sangue rosso scuro nelle feci il Proctologo ha prescritto una colonscopia. Oltre la preparazione che dovrò eseguire il giorno precedente l’esame mi è stato chiesto di firmare il consenso informato per l’effettuazione della indagine. Leggendo il modulo, consegnatomi, mi sono accorto che l’esecuzione della colonscopia non è scevra da rischi presentando anche il rischio di una perforazione dell’intestino che potrebbe anche richiedere il confezionamento di una colostomia. Mi sono un po’ spaventato.
(R.S. – PISA – 2016)
Dovrò sottopormi a colonscopia in sedazione. Mi è stato consigliato di essere accompagnato in quanto non potrò guidare e per alcune ore dovrò osservare riposo essendo sconsigliata qualsiasi attività. (M.E. – POMPEI – 2016)

Colonscopia Virtuale

Ho eseguito il test per la ricerca del sangue occulto nelle feci. Successivamente mi è stata prescritta la colonscopia ma non si è riusciti a superare il sigma con lo strumento. Mi è stata, allora, proposta la colonscopia virtuale. Volevo sapere quali sono i limiti dell'indagine (S.L. - Monza - Settembre 2009)
Ho eseguito una prima colonscopia 18 mesi fa e mi sono stati asportati due polipi, a distanza di 6 mesi ho eseguito un'altra colonscopia con asportazione di altri due polipi. Mi è stato consigliato di rifarla dopo un'anno. Volevo sapere se era possibile eseguire colonscopia virtuale (D.L. V. - Ottobre 2009 - Marconia)

Manometria Ano-Rettale

Sono una donna di 35 aa., nel 2002 sono stata sottoposta ad intervento di incisione, drenaggio e posizionamento di setone per il trattamento di un ascesso anale. Da qualche tempo lamento perdite ematiche da emorroidi di III^ grado. In seguito a valutazione proctologica mi è stato proposto l'intervento di Longo. Tuttavia il chirurgo mi ha prescritto una ecografia endoanale ed una manometria anorettale. Desidererei sapere cosa può aggiungere al completamento diagnostico la manometria anorettale (P.G. - Maggio 2010 - Trapani)

Rx Tempo di Transito Colico

Sono affetta da stipsi cronica da rallentato transito. Mi è stato prescritto lo studio del tempo di transito colico. Desidererei sapere la sensibilità e la specificità diagnostica dell'esame anche rispetto alla scintigrafia colica.