Ascessi e Fistole Anali

Sono stato operato più volte per una fistola anale, recentemente mi è stata fatta diagnosi di fistola anale a ferro di cavallo e mi è stato proposto un intervento mediante l'utilizzo di una pasta di derma porcino.(L.C. - Firenze)
Sono stato operato più volte per una fistola anale transfinterica, recentemente è ricomparsa la fastidiosa secrezione.Mi è stato proposto un intervento mediante l'utilizzo di un plug biologico da inserire all'interno della fistola.(M.S.- Bari- 2016)
Da qualche mese presento sulla cute personale dei brufoli da cui fuoriesce pus. Mi sono sottoposto a valutazione specialistica e mi è stato fatta diagnosi di fistole anali multiple da verosimile Morbo di Crohn per cui mi è stata prescritta la colonscopia. (G.G.- Terni- 2016)

Colon Irritabile

Soffro da anni di dolori addominali di tipo crampiforme con meteorismo e difficoltà nell'evacuazione.Ho effettuato tutti gli esami possibili per escludere eventuali patologie coliche, compresi i tests allergici e sierologici. Sto seguendo una dieta da oltre 2 mesi ed assumendo alcuni farmaci ma con scarsi risultati (S.S. - Ponte di Piave (TV) - Gennaio 2010)
Ho un bambino di 3 anni e da circa un mese lamenta dolore addominale, inappetenza, calo di peso e diarrea cronica. Il pediatra mi ha parlato di celiaca è mi ha consigliato di eliminare dalla dieta tutto ciò che contiene glutine. (L.G. - Catanzaro - 2016)

Condilomi

Da molti anni presento delle neoformazioni perianali. Recentemente sono notevolmente aumentate di volume e lo Specialista che mi ha visitato ha posto diagnosi di condilomatosi gigante ( G.L. Viterbo, 2015)
Sono stato sottoposto ad intervento chirurgico per asportare numerosi condilomi della regione perineale. L'esame istologico definitivo parla di lesioni HPV correlate ed alcune di esse mostrano segni di displasia severa. Dopo essermi sottoposte ad ulteriori indagini mi è stato proposto la somministrazione di vaccino anti HPV, anche per prevenire lo sviluppo del cancro dell'ano.( S.B. Vigevano, 2016)

Defecazione Ostruita

Da qualche tempo è comparsa una certa difficoltà nell’evacuazione. Ho la sensazione di non evacuare completamente, avverto un senso di peso nella regione perineale ed occasionalmente, soprattutto con la tosse, riscontro perdita di gocce di urina (R.S. – Ancona – 2016)
Sono stata sottoposta ad un intervento di rettopessi ventrale laparoscopica per il trattamento di un rettocele e di una intussuscezione retto-anale, responsabili di una sindrome da defecazione ostruita. A distanza di alcune settimane è comparsa una stipsi con caratteristiche diverse ma di difficile trattamento farmacologico. (M.A. – Pordenone – 2016)
Sono affetta da anni da stipsi cronica, negli ultimi anni la mia situazione è peggiorata in quanto è comparsa anche la spiacevole sensazione di incompleto svuotamento ed ho la necessità di utilizzare le mani per poter liberare l’ampolla rettale. Dopo una valutazione specialistica mi è stato proposto un trattamento riabilitativo, prima di un eventuale intervento chirurgico (L.S. – Conegliano – 2016)
Sono stata sottoposta ad intervento di STARR per rettocele ed intussuscezione retto-anale. Mi è residuata la necessità di andare in bagno molte volte nel corso della giornata, talvolta lo stimolo di defecare è così impellente che ho la sensazione di non trattenere le feci. Lo Specialista che mi ha operato ha detto che si tratta di urgency defecatoria che tenderà a scomparire con il tempo (A.C. – Bologna – 2016)
Sono affetta da sindrome da defecazione ostruita causata da un rettocele. Il Chirurgo che mi ha visitato ha posto indicazione ad intervento di STARR. Mi sono documentata ed ho letto che vi è il rischio di incontinenza fecale, la paura è stata accentuta da un altro Specialista che mi ha confermato il rischio ponendo indicazione ad intervento di rettopessi per via laparoscopica. (L.M. – Piacenza– 2016)

Diverticolosi Colica

Da anni sono affetta da diverticolosi colica. Sono stata ricoverata per un recente episodio di diverticolite acuta complicata da peridiverticolite.Il chirurgo mi ha proposto l'intervento chirurgico. (D.S. - Cantù - Settembre 2009)

Emorroidi

Desidererei avere maggiori informazioni sull'efficacia delle creme nel trattamento delle emorroidi (G.A. - Milano - Settembre 2009)
Ho sentito parlare di scleroterapia per il trattamento delle emorroidi di II^ grado. (T.A. - Cremona - Settembre 2009)
Sono affetto da emorroidi di II^ grado sanguinanti, mi è stata proposta la legatura elastica, ma non ho capito il fine. (G.G. - Foggia - Settembre 2009)
Ho sensito parlare del metodo di chiusura delle arterie emorroidarie, con il laser, per il trattamento delle emorroidi. (G.L. - Livorno - Aprile 2010)
Tre anni fa sono stato sottoposto ad intervento di Longo per il trattamento della patologia emorroidaria. Da qualche settimana è comparso di nuovo il sanguinamento. Il coloproctologo mi ha detto, dopo una visita proctologica, che le emorroidi sono recidivate e mi ha proposto un nuovo intervento di Longo. (R.F. - Arezzo - Settembre 2009)
Mi è stata diagnosticata una tromboflebite emorroidaria. Cosa posso fare ? (G.G. - Verbania - Maggio 2010)
Sono affetto da prolasso muco-emorroidario di 3^-4^ grado, mi è stato proposta una Mucoprolassectomia secondo Longo con suturatrice High Volume. Ne deduco che la parete di retto che mi verrà asportata sarà maggiore (S.A. – SAVONA – 2016)

Cancro del Colon-Retto

Sono stato sottoposto a resezione anteriore di retto per un tumore del retto medio. Il chirurgo ha confezionato un'ileostomia di protezione, dicendomi che dovrò essere sottoposto ad altro intervento. (D.F. - Macerata - Settembre 2009)
Sono stata sottoposta a colonscopia con riscontro ad 1 cm., prossimalmente alla linea pettinata, di una neoformazione vegeto -infiltrante occupante circa metà della circonferenza ampollare per un' altezza di 3,5 cm. La stadiazione non ha evidenziato lesioni metastatiche. Il Chirurgo ha proposto una amputazione addomino-perineale sec. Miles. (C.C. - Copertino - Giugno 2010)
Ho effettuato una colonscopia per il riscontro di positività al test del sangue occulto. Il referto endoscopico descrive la presenza di una lesione ulcero-vegetante a 6 cm dal margine anale. L’esito istologico evidenzia un adenocarcinoma. Sono stato sottoposto a numerose indagini tra cui anche una RMN pelvica. Il chirurgo, l’oncologo ed il radioterapista mi hanno proposto, prima di effettuare l’intervento chirurgico, un trattamento con radio- e chemio-terapia. Mi spaventa l’idea di lasciar per alcuni mesi il tumore in sede. (M.G., Como, 2016)

Prurito Anale

Da alcuni anni soffro di intenso prurito anale che disturba notevolmente la mia qualità di vita. Ho provato diversi saponi e creme ma senza esito. Ho effettuato i tests allergologici risultati negativi. Vivo veramente male (V.C. Bologna, 2015)
Soffro di prurito anale. Ho provato diverse creme ma senza esito. Mi sono rivolto ad uno specialista che mi ha prescritto, tra l'altro, anche i tests per la funzionalità tiroidea e per escludere la presenza di diabete (S.M. - Padova - 2015)

Ragade Anale

Soffro da tempo di ragade anale che mi causa molto dolore e sanguinamento alla defecazione. La sintomatologia si caratterizza per periodi nei quali presenta maggiore intensità rispetto ad altri caratterizzati da sintomatologia più sfumata. Lo specialista ha diagnosticato un notevole ipertono e mi ha prescritto una terapia a base di nitroglicerina (G.G. Torino, 2016)
Soffro di ragade anale cronica e nonostante numerosi tentativi di trattamento conservativo non sono riuscito a risolvere il problema. Il Chirurgo mi ha proposto la sfinterotomia interna laterale sinistra. (S.B.- Trento - 2016)

Rettocolite Ulcerosa

Sono affetto da rettocolite ulcerosa da 15 anni. Ho sentito dire che vi è la possibilità che nel tratto di intestino sede della malattia si possa sviluppare un tumore. Ne ho parlato con il Gastroenterologo che mi ha in cura e mi ha riferito che si tratta di possibilità molto remote. (B.M. – TREVISO – 2016)

Sinus Pilonidalis

Sono stato operato per un sinus pilonidalis già tre volte. Dopo l’ultima recidiva mi è stata prescritta una risonanza magnetica che ha evidenziato che si tratta di una fistola anale complessa per cui mi è stato proposto un trattamento chirurgico completamente diverso. E’ possibile che una fistola anale possa simulare un sinus pilonidalis (G.R. – Reggio Calabria – 2016)
Ho un sinus pilonidalis ed il trattamento che mi è stato proposto è l’exeresi con il metodo chiuso. Ho letto che si tratta di una opzione chirurgica gravata da un alto tasso di insuccessi.(L.F. – Ascoli Piceno – 2016)

Morbo di Crohn

Da molti anni sono affetta da Morbo di Crohn a localizzazione ileale. Più volte ho richiesto l’effettuazione di un intervento chirurgico di resezione ileale, sia i Gastroenterologi che i Chirurghi mi hanno sconsigliato l’intervento affermando che potrebbe essere inutile o addirittura accentuare la gravità della malattia (M.l. – Milazzo – 2017)