Le turbe della continenza anale sono più frequenti di quanto si creda. L’esame clinico riveste un ruolo fondamentale per una corretta valutazione. Ad integrazione della valutazione clinica e delle indagini strumentali effettuate sono stati messi a punto degli indici che permettono di quantificare in modo oggettivo la gravità dei disturbi lamentati dai pazienti. Essi sono, inoltre, di estrema importanza per la valutazione dell’efficacia dei trattamenti effettuati.

Per la loro estrema semplicità vengono proposti, in questa sezione, gli scores di Wexner la cui valutazione deve essere fatta anche alla luce del diario fecale (scarica)

Ai pazienti affetti da incontinenza fecale sarà richiesto di riportare il numero giornaliero di episodi di incontinenza siano essi ai gas, ai liquidi o ad entrambi. Per quanto riguarda, invece, i pazienti affetti da stipsi sarà richiesto di segnalare il numero di evacuazioni infruttuose, incomplete e la cadenza con la quale si realizzano. Inoltre è opportuno segnalare, nel diario, l’uso di lassativi o clisteri.

In questa sezione si vuole offrire ai pazienti la possibilità di autovalutare i disturbi lamentati. E’ inteso che, tutti coloro che effettueranno il test e che pensano di essere affetti da disturbi della continenza sono invitati a sottoporsi a valutazione specialistica. In nessun modo tale servizio intende sostituirsi alla visita medica.