Durante il parto ho subito una vasta lacerazione perineale che mi è stata suturata. Attualmente è comparsa incontinenza fecale. Mi è stato proposto intervento di anoplastica; ho letto che la terapia Interstim potrebbe essere più efficace (G.L. - Verona, 2015)

Mi è stata recentemente diagnosticata una incontinenza fecale lieve caratterizzata da perdita involontaria di gas e feci liquide. Ho effettuato manometria anorettale ed ecografia endoanale a sonda rotante. Le indagini hanno evidenziato una modesta ipotonia con una piccola lesione dello sfintere interno ed esterno di circa 10° gradi, molto probabilmente secondaria ad un vecchio intervento di fistulectomia. (R.F - Verbania, 2016)

Sono stata sottoposta alcuni anni fa ad intervento di fistulectomia. Non ho mai avuto problemi di continenza fino a qualche mese fa, allorché mi accorsi di avere slip sporchi di materiale fecale. Gli episodi si ripetono, da allora, sempre più frequentemente ed attualmente ho difficoltà, anche, a trattenere i gas.Dopo aver effettuato una ecografia endoanale a sonda rotante mi è stata diagnosticata una lesione di 25° gradi dello sfintere esterno ed interno. E' necessario, secondo Lei, l'intervento di sfinteroplastica? (B.M. - Codognè, 2016)

Ho 36 anni e sono affetta da severa incontinenza fecale post-partum. Immediatamente dopo il parto sono stata sottoposta ad intervento di sfinteroplastica che per alcuni anni mi ha garantito una buona continenza. Purtroppo da qualche mese ho episodi di incontinenza anche per le feci solide. Ho sentito parlare di cellule staminali. (R.I. - Gragnano, 2016)